Un Caffè con...

“Un Caffè con…” Monica Uccheddu

23380009_1096204977181437_1049272559882103975_n
Ph. by Monica Uccheddu

Ho avuto il piacere di intervistare per voi Monica Uccheddu, make-up artist con un meraviglioso curriculum e una fortissima passione per il suo lavoro.

 

Il suo talento sboccia quando ancora era una bambina, passava ore a truccare, pettinare e vestire chiunque avesse la pazienza di farle da modella. Nasce in una famiglia creativa: padre e fratello parrucchieri e madre che si è sempre occupata di allestimenti e abiti.

 

Dopo questa breve introduzione, vi lascio all’intervista.

Buona lettura.

  1. Benvenuta Monica, è un piacere intervistarti. Raccontaci chi sei e qual è il tuo percorso professionale.

Mi chiamo Monica Uccheddu e da oltre venti anni mi occupo di make-up a livello professionale.

La mia formazione professionale inizia con Sebastian International, per diversi anni ho lavorato come specialist trucco e beauty consultant, ho frequentato stage e seminari del brand con insegnanti americani, acquisendo tecniche di lavoro altamente innovative e d’impronta internazionale.

Dal 2010 seguo abitualmente masterclass e workshop organizzati dalla MAC Cosmetics.

L’esperienza maturata in anni di lavoro come truccatrice, visagista e stylist, mi ha permesso di acquisire conoscenze in differenti settori del make-up, guadagnando l’opportunità di lavorare per l’Oreal Professional, partecipando a eventi regionali e nazionali.

Ho collaborato con l’agenzia di moda “Rosa Shocking model e management”, che si è occupata, tra l’altro, di organizzare le sfilate di pre-collezione a Porto Cervo e le prime fiere Wedding in Sardegna.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Recentemente ho realizzato i make-up per lo shooting di moda all’interno dell’evento “Inventa le tue nozze” organizzato da Paola Repetto Consoli.

Nel settore pubblicitario ho realizzato importanti campagne nazionali e locali in collaborazione continuativa con lo studio fotografico Ales & Ales di Cagliari.

Negli ultimi anni ho perfezionato la mia preparazione nel campo della consulenza d’immagine puntando a un servizio di total look.

Dal 2016 esercito come docente presso l’associazione “IFormazione” di Cagliari, tenendo corsi di Self make-up e Make-up Artist a vari livelli.

  1. Monica, alle tue spose che genere di make-up proponi e quante prove trucco consigli di fare?

Offro un servizio completo per la sposa, in genere a domicilio.

Durante l’incontro è previsto l’esame e l’eventuale sistemazione dell’arcata sopraccigliare, analisi della pelle, studio cromatico e dei volumi del viso. La consulenza prevede anche lo studio dell’abito, stile e tema del matrimonio e soprattutto, la personalità della sposa.

La prova trucco non è vincolante, nel senso che la cliente decide dopo se confermare il servizio trucco per il giorno della cerimonia. In genere è sufficiente una sola prova grazie all’’ampia consulenza preventiva.

Per la realizzazione del make-up effettivo nel giorno del matrimonio sono necessari 60 minuti, avendo già concordato il tutto durante gli incontri precedenti.

La tecnica utilizzata per il make-up sposa è essenzialmente quella del “trucco fotografico” che garantisce una durata ottimale per tutta la giornata e rispetta le esigenze fotografiche. I prodotti che utilizzo per realizzarlo sono quasi esclusivamente quelli professionali della MAC Cosmetics.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Consiglio sempre un make-up ad hoc in base all’orario e al periodo stagionale della cerimonia poiché una luce diurna è nettamente differente da quella pomeridiana o serale, così come un trucco estivo necessita di accorgimenti diversi rispetto al trucco eseguito con temperature meno umide e più fredde.

Naturalmente si possono programmare anche i make-up per madre, sorella, amica etc… sempre al domicilio della sposa; in questi casi non sono previste prove perché il servizio costerebbe, altrimenti, quasi il doppio.

Verrà in ogni caso eseguita una consulenza e studio del trucco da eseguire, il tutto rispettando i tempi di preparazione della sposa, che per me rappresenta la cliente d’eccellenza sempre e comunque.

  1. A che punto dei preparativi è consigliabile prendere contatto con te, Monica?

Generalmente qualche mese prima della cerimonia, ma per le date più gettonate ricevo prenotazioni anche con un anno d’anticipo. E’ possibile contattarmi anche qualche settimana prima, ovviamente in quel caso la disponibilità di date libere si riduce.

  1. Per altre cerimonie o eventi importanti, che make-up proponi?

Mi occupo da sempre di make-up per le più svariate tipologie di cerimonie ed eventi, le richieste più frequenti rimangono comunque quelle d’invitate e testimoni di nozze, ma sempre più spesso ricevo richieste per battesimi.

 

In questi casi il make-up è eseguito con un’attenzione particolare alla durata e all’esigenza fotografica, curando i dettagli e tenendo  conto dello stile dell’abito e dell’acconciatura, con una consulenza precisa e personalizzata.

Diverso è il discorso per un trucco da sera strutturato e pensato per una cena di gala o un evento importante, dove è possibile scegliere e realizzare un make-up più vistoso e attento alle tendenze fashion, ovviamente sempre concordato con la cliente.

  1. Sai che il periodo in cui si organizza il matrimonio è sempre colmo di dubbi e incertezze. Che consiglio ti senti di dare a un futura sposa per vivere la scelta del make-up artist in maniera serena?

Il mio consiglio è unico ed essenziale: affidarsi sempre ad una/un “vero” professionista del settore, che abbia un buon bagaglio di esperienza nel campo bridal e che utilizzi prodotti di qualità e garantisca precisione e puntualità.

Sicuramente valutando anche preventivi differenti ma senza mai cercare a tutti i costi quello più conveniente.

  1. Monica, siamo quasi giunte alla fine dell’intervista, voglio porti un’ultima domanda. Perché le spose e chiunque voglia un servizio make-up da 10 e lode deve scegliere te? Qual è il tuo valore aggiunto?

Rispondere a questa domanda è sempre complicato, perché si rischia facilmente di scivolare nell’autocelebrazione.

Posso però affermare che, con una certa dose di sicurezza, il mio lavoro non è mai fine a se stesso.

Una futura sposa, o una cliente che si rivolge a me per un make-up particolare (da cerimonia o uno semplice da giorno per un colloquio di lavoro), troverà sempre una professionista pronta a consigliarla ma anche ad ascoltarla. Una professionista che garantirà un servizio volto a valorizzarla e a renderla bellissima senza lesinare consigli beauty e di make-up per riprodurre da sola il suo trucco quotidiano.

*****

Ma in tutto ciò la Wedding Planner quando, dove e per cosa interviene?

_MG_1277

 

Il mio ruolo è di far sì che i desideri della sposa s’incontrino con i consigli della make-up artist. L’obiettivo è l’eccellenza nel raggiungimento del risultato finale, frutto del coordinamento mio e della sposa e gli altri professionisti dell’immagine ugualmente importanti.

 

*****

Intervistare Monica Uccheddu è stato un vero piacere per me e la ringrazio tantissimo per la sua partecipazione!

 

Continua a seguirmi per leggere le prossime interviste ad altri professionisti.

Per una collaborazione e per ulteriori informazioni mandami una mail.

Seguimi anche su Facebook e Instagram.

Marialuisa

 

Potete trovare Monica su Facebook e Instagram oppure potete scriverle qui.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...